A casa di Zeus…

Mount Olympos
dionColgo l’occasione, tornando da Salonicco, per fermarmi a visitare Dion, ma a quanto pare gli Dei non ci vogliono. Per la seconda volta troviamo chiuso e ci dobbiamo rassegnare. Proviamo allora a salire verso il monte Olimpo seguendo dei cartelli che indicano ‘le cascate’, ma anche qui…

Dion…ma prendiamo le cose dall’inizio. Da Salonicco arriviamo nel tardo pomeriggio a Dion, dove ci piazziamo nel bel parcheggio del sito archeologico [40.17599,22.49020] e passiamo una notte tranquillissima. Al mattino però… sorpresa! Il sito è chiuso, c’eravamo dimenticati che il 25 marzo è festa nazionale!! Così, per la seconda volta ce ne andiamo senza esserci tolti la curiosità di visitarlo.
Dion
DionDion

Mount OlympusFaccio una passeggiata intorno al perimetro per ‘rubare’ almeno un paio di scatti e ci rimettiamo in strada per andare alla nostra prossima tappa, la valle di Tembi, ma subito un cartello ci solletica la curiosità: cascate del monte Olimpo? Andiamo a vedere! Sei chilometri dopo parcheggiamo [40.15998,22.44157] e imbocchiamo un sentiero, quello di destra, sperando che sia quello giusto…
Mount Olympus
Dopo poche centinaia di metri arriviamo alla prima cascata, cerchiamo di scendere un po’ lungo il fiume ma il sentiero finisce dopo una decina di minuti di cammino. Bello, non c’è che dire, ma niente di speciale. Tornando alla macchina incontriamo una coppia che era appena tornata dall’altro sentiero, quello che porta al rifugio e ci spiegano che per arrivare alle cascate più belle bisogna prendere quello di sentiero e che le prime sono a circa un’ora di distanza… guardiamo l’orologio, ormai è troppo tardi, anche per questo sarà per la prossima volta 🙁
Mount OlympusMount Olympus

Mount Olympus
Ci lasciamo l’Olimpo alle spalle e ci dirigiamo verso Sud, sempre evitando le strade a pedaggio. I paesaggi sono bellissimi, in particolare troviamo una vista stupenda sul castello di Platamonas, che tra l’altro è l’uscita della valle di Tembi. Noi però vogliamo arrivare alla sua entrata per vedere un famoso monastero… dove arriveremo nel prossimo post!
Platamonas Fortress
Platamonas FortressPlatamonas Fortress
Mount Olympus


Ingrandisci Mappa

Salonicco, l'Agora Romana
Besancon, la città degli orologi (I)
Condividi questo post
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *