San Marino

San Marino
europe_italyAvendo una giornata a disposizione prima di andare al convegno a Rimini, decidiamo di fare una visita alla vicinissima San Marino. A parte la (in)discutibile bellezza del posto, siamo rimasti impressionati dall’organizzazione per l’accoglienza dei camperisti. Non vorrei esagerare, ma non credo che se sia possibile fare di meglio!

San Marino

Ci lasciamo il mare alle spalle e dopo pochi chilometri cominciamo a salire e salire e salire… e qui vorrei cogliere l’occasione per chiedere pubblicamente scusa agli sfortunati che ci stavano dietro! 🙂 Scherzi a parte, arriviamo, anche se appunto molto lentamente, all’area sosta gratuita che si trova vicina alla funivia [43.94092,12.44243]. Lo spazio è in piano, enorme e ci sono due bagni. Lasciamo il camper e andiamo a perlustrare la zona a piedi, scoprendo che pochi metri più avanti ci sono altri quattro parcheggi, tipo terrazze, con vista migliore, meno rumore della strada e il primo è dotato di camper service in piena regola per carico e scarico, gratuito. [43.94065,12.44058]. Unico neo è che non sono illuminati.
San Marino

Dal parcheggio superiore, alla sinistra dei bagni, una scorciatoia fa uscire sulla strada principale e seguendo le indicazioni si imbocca un sentiero che passando da un boschetto fittissimo, in cinque minuti porta allo spiazzo della funivia. Il costo per andate e ritorno è di 4.50€, mentre solo andata viene a costare 2.80€, il vagone parte ogni 15 minuti a partire dalle 7.50 di mattino.
San Marino

Chi preferisce, come abbiamo fatto noi, può invece continuare la salita fino al Borgo Maggiore, da dove parte un sentiero illuminato e molto suggestivo che sale alla porta della Rupe. Il percorso è abbastanza ripido e ci vogliono una 20/30 minuti per arrivare in cima. Fatto in discesa è molto piacevole!
San Marino

Un primo giro serale ci ha lasciato un impressione molto positiva. La città era piuttosto viva, malgrado i turisti se ne fossero ormai andati. Molta gioventù per le strade e un’atmosfera molto rilassata.
San MarinoSan Marino
San Marino

Torniamo al parcheggio, dove passiamo una notte tranquilla in compagnia di altri due camper tedeschi e al mattino risaliamo per vedere la città a pieno ritmo. Malgrado fossimo già fuori stagione (inizi di ottobre), l’afflusso di turisti era impressionante. Mi chiedo come deve essere d’estate…
Facciamo il nostro giro, passiamo dall’ufficio turistico che si trova vicino all’arrivo della funivia, dove prendiamo una mappa gratuita e diversi opuscoli informativi, incluso, udite udite, un pieghevole dedicato ai camperisti con tutte le informazioni per il pernottamento ecc. mica male, eh?
L’ufficio è aperto dalle 8.15 alle 18.00 dal lunedi al venerdi e 9.00-13.30 14.00-18.00 sabato e domenica.
San MarinoSan MarinoSan Marino
San Marino
San MarinoSan Marino
San Marino

Seguendo la corrente di turisti arriviamo piano piano alle porte del primo castello, detto della Guaita. L’entrata costa 4€ (con sconto di 1€ per gli over 65), se si ha intenzione di visitare più di un museo/sito conviene acquistare la tessera multi-museo che con 10€ dà accesso a tutti i musei della città. I castelli sono aperti dalle 9.00 alle 17.12 durante la settimana e chiudono un’ora più tardi durante il week-end.
Interessante il castello, con delle belle viste e divertente salire sulla torre, passando attraverso una botola, a dir poco strettina!
San Marino
San MarinoSan Marino
San Marino

Finiamo la visita al primo castello e sempre seguendo la corrente ci spostiamo al secondo, detto della Cesta. Quì c’è un museo delle armi che non ho trovato molto interessante, illuminato male e comunque l’argomento non mi entusiasma. Le viste però sono ancora più belle che dal primo castello. Ci riteniamo soddisfatti come turisti e decidiamo di cominciare a scendere, senza visitare altre attrazioni, del resto è nostra abitudine lasciare sempre qualcosa per la prossima volta nei posti dove vorremmo tornare! 😉
San Marino
San MarinoSan Marino

E approposito di armi, è impressionante il numero di armi in vetrina che si vedono per le strade della città… non è mica normale! Armi a parte, per comprare vini e alcolici è un paradiso, così come immagino lo sia per molte altri prodotti che a noi non interessavano…
Ci ha fato anche buona impressione che i ristoranti e pizzerie, malgrado l’afflusso di turisti, avessero dei prezzi più che logici. Alla fine dei conti, pur essendo evidente di trovarsi in un posto molto turistico, non abbiamo mai avuto quella spiacevole sensazione, provata in tanti altri posti, di essere in una “trappola per turisti”.
San MarinoSan MarinoSan Marino

Scendendo vado a dare un’occhiata al parcheggio a pagamento numero 10 [43.93464,12.44481], dove sono permessi i camper e che si trova vicinissimo al centro; un’altra piacevole sorpresa. La tariffa parte da 1,50€ per un’ora e arriva a 8,00€ per tutto il giorno, di sera fino alle 8 di mattina è gratuito. Per i camper ci sono delle colonnine per l’allacciamento alla corrente elettrica (da 10 centesimi per 24 minuti a 2 euro per 8 ore). I pagamenti possono essere effettuati solo con monete e le macchine non danno resto. Non si può fare camper service e tutti i posti sono più o meno in pendenza. Però facendo poche decine di metri a piedi, entrando nel parcheggio coperto numero 9, esattamente di fronte, seguendo le indicazioni per il centro storico, si prende un primo ascensore che porta al livello delle casse del parcheggio, da li un secondo ascensore porta al secondo livello, da dove si prende un terzo ascensore per arrivare al livello tre, da dove attraversando la strada si prende un quarto ascensore che porta in centro!
In ogni caso si dorme meglio di sicuro nel parcheggio dove siamo stati noi.
San Marino
San MarinoSan Marino

Venezia, non è più la stessa cosa... 🙁
Corinto - Atene senza pedaggi
Condividi questo post
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *