La penisola di Mani: la costa occidentale

Spilea Dirou
maniUltimo post sulla penisola di Mani, ancora mare, una visita a Areopoli, la città più importante della penisola e un paio di punti sosta ideali per pernottare… ah, c’è anche un castello! 🙂

Spilea DirouIl giro della penisola sta per finire, arriviamo alle grotte di Diro, ma c’è un sacco di gente e tutto sommato non mi interessa più di tanto, farmi la fila per pagare 12€ a testa per una visita fatta male proprio non mi va. Da intendersi, le grotte sono bellissime e la visita con la barca è suggestiva, l’avevo fatto anni fa, ma è risaputo che il personale è scortese e che gli accompagnatori spiegano poco o niente dando l’impressione di aver fretta di finire…
Così preferisco andare a rilassarmi sulla magnifica spiaggia dopo le grotte, che si rivela essere un ottimo punto sosta e infatti ci incontriamo altri camper [N 36.641565, E 22.383318]
La particolarità di questa spiaggia sono i pietroni bianchi enormi che rendono difficile entrare in mare, per questo sono stati fatti dei corridoi per facilitare l’accesso. Una volta superati i ciotoloni ci si ritrova a camminare sulla sabbia…
Spilea DirouSpilea Dirou
Spilea Dirou

AreopoliProssima fermata Areopoli, città storica di grande importanza per i greci. Da qui infatti è cominciata l’insurrezione contro i Turchi nel 1821 guidata da Petrobeis Mavromichalis. La cittadina è molto ben tenuta e addirittura i negozi sono in perfetto stile maniatiko. All’entrata del paese si trovano un paio di supermercati abbastanza ben forniti per fare qualche provvista.
AreopoliAreopoliAreopoliAreopoliAreopoliAreopoli
AreopoliAreopoliAreopoli
Areopoli

LimenasScendiamo verso il mare per trovare un posto per dormire e passiamo da Limeni, il porto di Areopolis. Il paesino è veramente una chicca, ma con il camper non c’è speranza di potercisi fermare. La strada centrale è cosi stretta che hanno dovuto farla diventare a senso unico.
LimenasLimenasLimenas
LimenasLimenas

Nea ItiloTiriamo dritto e ci fermiamo a Neo Oitilo, dei cartelli indicano che c’è un parcheggio gratuito per camper, facciamo un giro su e giù per il paese e alla fine preferisco fermarmi sul mare, al bordo della strada [N 36.693741, E 22.388800] Poco più tardi si ferma un altro camper italiano vicino e ci raccontano che è la seconda volta che ci vengono e che ci sono delle ottime taverne per il pesce sul lungo mare 😉
Nea ItiloNea Itilo
Nea Itilo

KaravostasiAl mattino prima di prendere la strada del ritorno verso Gythion decidiamo di andare a dare un’occhiata anche a Karavostasi, il paesino di fronte a Neo Oitilo. Scopriamo così un altro parcheggio gratuito [N 36.696085, E 22.378252], che però si trova in una posizione decisamente peggiore di quella dove abbiamo pernottato noi. Rimane comunque una opzione valida, dovesse essere pieno a Neo Oitilo 😉
KaravostasiKaravostasi

Kelefas CastleE per concludere in bellezza, ci infiliamo per la stradina che porta a Ghytion passando per il castello di Kelefas [N 36.700838, E 22.396476], dopo aver scoperto la mia passione per i castelli, non me ne perdo più uno! 🙂 Per chi ha un’oretta da spendere, è una piacevole passeggiata con vista.
Kelefas CastleKelefas Castle
Kelefas Castle


Ingrandisci Mappa

La penisola di Mani: il sud ovest
Il castello di Geraki
Condividi questo post
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *