Atene, la Gliptoteca Nazionale e una sosta super!

Athens, National Glyptotheque
ateneUn’altra ‘prelibatezza’ ateniese per gli amanti dell’arte: la Gliptoteca Nazionale, estensione della pinacoteca, che però è chiusa da anni per restauri. Situata piuttosto lontano dal centro, ma facilmente raggiungibile sia in metropolitana che con il camper. Con l’occasione si può ammirare un contestato ponte di Calatrava e sorpresa: abbiamo scoperto un parcheggio che sembra essere perfetto anche per chi vuol fare sosta libera ad Atene.

La Gliptoteca Nazionale di Atene non è molto conosciuta e di certo non è all’altezza di gallerie analoghe di altre città europee. Però per gli amanti dell’arte è anche una delle poche possibilità di prendere un assaggio della produzione degli artisti contemporanei greci.
Situata in un grande parco, ex campo militare, vicino alla fermata Katehaki, dispone anche di un ampio parcheggio [37.98570, 23.77958], aperto durante le ore di apertura della galleria ovvero dalle 9 alle 16. Per gli orari precisi e il giorno di chiusura settimanale meglio consultare il loro sito.
L’entrata al parco è gratuita e già all’esterno si possono vedere una ventina di opere moderne di grosse dimensioni.

Athens, National Glyptotheque
Athens, National GlyptothequeAthens, National GlyptothequeAthens, National Glyptotheque
Athens, National Glyptotheque

Si incontrano sculture e installazioni di vari scultori moderni come: Theodoros, Takis, Gaitis, K. Dimitriadis, D. Armakolas, A. Liti, G. Zoggolopoulos e molti altri.

Athens, National Glyptotheque
Athens, National GlyptothequeAthens, National GlyptothequeAthens, National Glyptotheque
Athens, National Glyptotheque
Athens, National GlyptothequeAthens, National Glyptotheque

Gli edifici della galleria sono due, una la gliptoteca vera e propria e l’altro per il momento dedicato alla pittura, per lo meno fino alla riapertura della pinacoteca nazionale, prevista per la fine del 2016.
All’interno è ‘severamente’ vietato fotografare, divieto che ritengo stupido, ma che però ho voluto rispettare. All’esterno invece è solo ‘leggermente’ vietato, per cui non mi sono fatto problemi 😉
L’entrata costa 5€ e ci sono le classiche riduzioni. In generale le opere esposte non sono tantissime, ma offrono una panoramica piuttosto interessante della creatività artistica greca, con l’eccezione di una bellissima scultura di Magritte di fianco alla biglietteria e del Rodin qua sotto.

Athens, National Glyptotheque

Per chi arriva in metro, la fermata Katehaki si trova sulla linea 3 (blu) e all’uscita non si può non notare l’imponente ponte disegnato da Santiago Calatrava e costruito in occasione dei giochi olimpici del 2004. L’opera ha suscitato non poche polemiche, sia per il costo che per il fatto che pare andare a finire direttamente sul balcone delle case di fronte!
Dalla fermata ci vogliono circa 10 minuti a piedi per arrivare all’entrata del parco della Glittoteca, che si trova appena dopo un parchetto con monumento ai caduti.

Athens, Kalatrava Bridge, KatehakiAthens, Kalatrava Bridge, KatehakiAthens, Kalatrava Bridge, Katehaki
Athens, Kalatrava Bridge, Katehaki
Athens, Kalatrava Bridge, Katehaki

Athens, National GlyptothequeE per concludere, il parcheggio che vedete qui a fianco [37.98663, 23.77500], a 500 metri dalla metropolitana, aperto e libero tutto il giorno. A quanto pare non ci sono problemi di spazio e, pur non avendolo provato di persona, dovrebbe essere più che adatto anche per la sosta notturna. C’è un locale vicino che potrebbe fare del rumore, però quanto a sicurezza non dovrebbero esserci problemi perchè è circondato da edifici della polizia e dell’esercito 😉

Attenzione alla regole per la sosta libera in Grecia !
Ramnunte (Rhamnous)
Condividi questo post
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *