The End

Sono quattro anni che scrivo regolarmente su questo blog, ma come per tutte le cose, è arrivato il momento di cambiare. La verità è che durante gli ultimi otto mesi come full-timer ho avuto modo di osservare la comunità dei camperisti molto più attentamente e come risultato ho cambiato idea su molte cose. Prima fra tutte il fatto che esistesse “una” comunità di camperisti… ne esistono tante. Gente diversa, con esigenze diverse, che crea tribù diverse anzi, razze diverse, accompagnate dall’inevitabile razzismo !

Mi sono reso conto per esempio, che non ho niente da spartire con chi viaggia in camper per far sfoggio di ricchezza e poi va a sostare nei parcheggi gratuiti con il suo camper esagerato sistemandosi occupando senza vergogna quattro, cinque posti come se il mondo gli appartenesse. Ne ho incontrato più di uno che non ha capito che se sceglie di circolare con un mezzo di sette metri e più, non può pretendere di parcheggiare dove gli pare, guardando magari dall’alto in basso gli “sfigati” che con i loro camperini sono regolarmente in sosta.

Non è molta di meno l’allergia che mi è spuntata a chi vive in camper senza riuscire a fare a meno delle, così dette, comodità della vita d’appartamento. Forni a microonde, schermi giganti, congelatori ecc. Non giudico. Ognuno ha esigenze diverse, anch’io ho avuto difficoltà quando mi è capitato di rimanere senza frigorifero per un paio di settimane. Però quando vedo arrivare il classico camper luccicante e appena parcheggiato, la prima cosa che fa è di sollevare la parabola, è immediatamente chiaro che non apparteniamo alla stessa razza. Per non parlare poi di quelli che sprecano decine di litri d’acqua per farsi la doccia tutti i giorni “per ragioni di igiene” e poi scaricano il serbatoio delle acque grigie, pieno di sapone e detersivi dove gli capita, fregandosene altamente dell’igiene degli altri.
Sono tanti, troppi e non li sopporto più!

Così, per coerenza, ho deciso di smettere di aggiornare questo blog. Non lo faccio più con piacere. Soprattutto quando penso che le informazioni che do, vanno inevitabilmente a finire anche in mano a chi non vorrei mai incontrare nei posti dove mi fermo.
Ne ho cominciato però uno nuovo, impostato diversamente. Non più tipo rivista di viaggio dove tutto deve essere bello a tutti i costi, ma un resoconto più libero, obiettivo e personale dei luoghi che visitiamo, delle esperienze e delle avventure di una coppia di full timers, da condividere con i viaggiatori veri. Quelli che non si vergognano a circolare con camper archeologici, anzi se ne vantano, o con furgoni e camion “adattati”. Quelli che non si fanno problemi se non hanno lo scalino elettrico e l’aria condizionata. Gli “altri” non mi interessano.
Non è un caso che mi sia sentito chiamare arrogante parecchie volte in vita mia. Non l’ho mai considerato un’offesa, ma piuttosto la conferma di essere sincero e coerente con me stesso 😉

camperistas è cambiato!

P.S. … poi se qualcuno fosse interessato, può trovare il nuovo blog all’indirizzo http://www.camperistas.com 😉

Barcellona, l'altra faccia della città
Condividi questo post
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

12 thoughts on “The End

  1. Ora che dopo tanti anni torniamo in Grecia sono venuto a trovarti e sorpresa … che brutta sorpresa! Mi spiace! ma posso capire le tue ragioni … ti verrò a trovare sul nuovo sito. In bocca al lupo e tanti bei km
    PS: scopro che non scrivi nemmeno più su COL, presumo per le stesse ragioni.

  2. Ho sempre letto con moltissimo interesse il tuo blog…. con lui ho conosciuto la Grecia…
    Con il mio furgone allestito io, mia moglie e miei tre figli abbiamo girato per tre anni la Grecia e ci proponiamo di fare anche quest’anno le vacanze in terra Hellenica.
    Apprendere che non ci sarà prosecuzione nel blog e che, per colpa di qualche ignobile essere, il tuo modo di pensare sulla comunità camperista, è negativo, mi rammarica non poco.
    Se mi permetti ti faccio solo un appunto…… esistono molti anzi moltissimi che la pensano come te e che desiderano vivere il Plein Air come vero senso di libertà senza avere, almeno per pochi periodi, nessun contatto con la vita frenetica della città, i suoi ritmi e le sue regole……… fare di tutti un erba un fascio, come si suol dire, è sbagliato.
    Qui o sul COL i tuoi appunti, le tue oservazioni sono state e potevano ancora esserlo preziosissime per coloro che la Grecia la conoscono solo sulla cartina geografica…..
    RIPENSACI…….il blog così impostato è veramente “ORO” per i viaggiatori……
    Non lasciare che la maleducazione o l’ignoranza prendano il sopravvento….
    Con sincera gratitudine e sperando di rileggerti QUI, buon Plein Air
    Paolo

    • Grazie Paolo. Mi rendo conto che è sbagliato generalizzare e per questo ho lasciato il sito online. Per un momento avevo pensato di chiuderlo del tutto! Il fatto però rimane, non mi diverto più ad aggiornare il sito, ho perso la motivazione e preferisco scrivere ogni tanto su quello nuovo che mantenere questo… in ogni caso il capitolo Grecia per noi è chiuso comunque e non so quando riaprirà. Per il momento siamo in giro per l’Europa occidentale e non abbiamo in programma di tornare verso la base… anche se un po’ ci manca 😉
      Buona strada 🙂

  3. Premessa non sono camperista …
    ti ho appena scoperto ma mi stai già molto simpatico!! Condivido con te l’amore per la Grecia per questo ti sto leggendo.
    Comprendo perfettamente e condivido in pieno il tuo modo di pensare anche se -ripeto- non ho il camper.
    Mi sposto subito a curiosare nell’altro sito.
    Spero di trovare ancora tanta GRECIA !!!
    Buona estate .. καλό καλοκαίρι

    Mariagrazia

  4. Ho scoperto il tuo blog l’anno scorso in occasione del mio primo viaggio in Grecia, Peloponneso per la precisione, e anche quest’anno ho cercato i tuoi preziosissimi consigli ma ho avuto un’amara sorpresa. Pazienza ti seguirò sull’altro blog che immagino sia ugualmente divertente. A presto e grazie per i consigli che ci hai dato e ci darai ancora. Titti

  5. Ciao concordo con l’avversione ai maleducati, ma il mondo è bello proprio perché vario,. ho iniziato a leggerti perché volevo capire meglio se Barcellona in libera vuol proprio dire farsi svuotare il camper. Io ho un vecchietto del 99 di…novantanovesima mano… 😜 Però è bellino e ben tenuto. Se lo parcheggio nel periodo delle festività natalizie x strada rischio veramente tanto? Di leggende ne circolano tante…
    Grazie

    • Secondo me rischi come in qualsiasi altra città… nella zona dove avevamo parcheggiato noi a me è sembrato più che sicuro e ci siamo rimasti parecchi giorni… vedi tu 😉
      Buona strada 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *