Barcellona, l’altra faccia della città

Spain, Barcelona
europe_spagnaSeconda e ultima parte della visita a Barcellona, questa volta con meno parole, lasciando che siano le immagini a descrivere quello che abbiamo visto. Il bello di questa città è che ci si può passare almeno una settimana, senza stancarsi mai di vedere cose nuove, pagando al massimo solo i biglietti della metropolitana per spostarsi da un posto all’altro e evitando code di turisti rompiscatole

In centro, oltre alla parte classica e quella Gaudiana, ci sono decine di altri palazzi, sculture e installazioni che meritano di essere viste…

Spain, Barcelona
Spain, Barcelona
Spain, Barcelona

Sopra per esempio un’opera di Mirò vicina all’Arena, sotto invece una parte meno bella, ma altrettanto reale della città.

Spain, Barcelona

El Born, vecchio mercato coperto trasformato in centro culturale.

Spain, Barcelona

Avvicinandosi al quartiere moderno si vedono contrasti interessanti…

Spain, Barcelona
Spain, Barcelona

Il Teatro Nazionale e il Museo del Design. Quest’ultimo con entrata gratuita la prima domenica del mese e dopo le 15.00 tutte le altre domeniche. Da non perdere!

Spain, Barcelona
Spain, Barcelona
Spain, Barcelona

Interessantissima la mostra permanente sulla storia della moda. Sotto design applicato a oggetti d’autore e commerciali.

Spain, BarcelonaSpain, Barcelona

Spain, Barcelona

Il porto è un’altra galleria a cielo aperto, così come il lungo mare verso Barceloneta, dietro alla tettoia aragosta si intravede una scultura di Lichtenstein.

Spain, Barcelona
Spain, Barcelona

E poi c’è Barceloneta…

Spain, Barcelona
Spain, Barcelona
Spain, Barcelona
Spain, Barcelona
Spain, Barcelona

Mi devo fermare… 😉

Barcellona in libera? Si può fare!!
The End
Condividi questo post
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *