La rocca di Mystras


Un sito archeologico veramente interessante e da non perdere, al quale bisogna dedicare almeno una mattinata intera. Noi ci abbiamo passato circa cinque ore a camminare ed esplorare e se le meritava tutte. Si tratta di una città bizantina su una rocca, sovrastata dai resti di un castello e con una decina di chiese visitabili con degli interni affrescati stupendi. non a caso è stata inclusa nella lista dei patrimoni dell’umanita dell’Unesco.

A meno di dieci chilometri da Sparta, il sito ha due entrate, ambedue con ampi parcheggi dove volendo si può anche pernottare.
Visto dall’alto il parcheggio superiore [37.07274, 22.36404] mi è sembrato più in piano e protetto dal rumore della strada.
L’orario di apertura in estate è dalle 8.00 alle 20.00, anche se il monastero di Pantanassa, ancora abitato, che si trova all’interno è aperto solo dalle 10.00 alle 17.00. Il biglietto costa 5€ (3€ ridotto) e permette entrate multiple durante lo stesso giorno.L’orario varia a seconda delle stagioni, in dubbio controllare il sito ufficiale.
Le guide consigliano di partire dall’entrata inferiore, fare un percorso in tondo e poi spostarsi con la macchina all’entrata superiore e visitare la parte mancante. In questo modo ci si evita un po’ di salita, ma non è necessario.
Noi abbiamo preferito fare tutta la visita lasciando il camper nel parcheggio dell’entrata inferiore [37.07664, 22.36909].
Indispensabili, scarpe comode e acqua in abbondanza, soprattutto in estate. L’acqua si può anche comprare alle entrate dai distributori automatici a prezzi normali.

Greece, Peloponnese, MystrasGreece, Peloponnese, Mystras

Cominciamo il giro, come consigliato, in senso antiorario e dopo poche decine di metri si arriva alla Metropoli di Mistras, all’interno della quale si trova anche un mini museo.

Greece, Peloponnese, Mystras
Greece, Peloponnese, Mystras
Greece, Peloponnese, Mystras

Continuando il giro si passa da una chiesa all’altra, passando in mezzo alle rovine delle abitazioni della antica città, salendo gradualmente verso palazzo, ora in restauro.

Greece, Peloponnese, MystrasGreece, Peloponnese, MystrasGreece, Peloponnese, Mystras
Greece, Peloponnese, Mystras
Greece, Peloponnese, MystrasGreece, Peloponnese, Mystras
Greece, Peloponnese, Mystras

Più si sale e più le viste si fanno spettacolari. Superato il palazzo, ancora una chiesa (Santa Sofia) e poi si imbocca la strada per il castello, in questo ultimo tratto la salita si fa sentire un po’ di più…

Greece, Peloponnese, MystrasGreece, Peloponnese, Mystras
Greece, Peloponnese, Mystras
Greece, Peloponnese, Mystras

Sopra si vede sullo sfondo la città di Sparta.

Greece, Peloponnese, Mystras

Da qui in poi… tutta discesa! 🙂 Scendendo si fa a destra per il monastero di Pantanassa e si prosegue poi, sempre tenendo la destra, per vedere anche le ultime chiese, tra le quali Peribleptos è una delle più belle.
Un ultimo appunto, da fotografo: la luce al mattino è molto migliore per la maggior parte delle chiese, il prezzo da pagare è però di essere costantemente al sole durante la visita… di pomeriggio la visita è in gran parte all’ombra e meno stancante, con comunque la possibilità di fare scatti interessanti… le mie foto sono fatte tra le 12.30 e le 17.30

Greece, Peloponnese, Mystras
Greece, Peloponnese, Mystras
Greece, Peloponnese, Mystras

Il monastero di Elona e Kosmas
Kardamili e un altro punto sosta
Condividi questo post
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *