Il cielo sopra Berlino…

Germany, Berlin
europe_germany… era nuvoloso!! Siamo rimasti a Berlino otto giorni, con temperature che andavano dai -12 ai -5 e il sole l’avremo visto si e no per quattro/cinque ore in tutto. In compenso abbiamo visto tanta neve e tanto ghiaccio… non il modo migliore per scoprire una città, ma tutto sommato ne è valsa la pena.

Arriviamo nel tardo pomeriggio al parcheggio dello stadio olimpico [52.5153,13.24818] completamente libero e a due passi dalla stazione della metropolitana e fuori dalla zona a traffico limitato dove noi con il nostro euro0 non possiamo entrare.
Appena mettiamo il naso fuori ci rendiamo conto che qui il freddo non scherza, per curiosità mettiamo il termometro al esterno e in pochi secondi segna -9 ! Che fare? il riscaldamento funziona, gas ne abbiamo, ce la caveremo… spero…

Germany, BerlinGermany, Berlin

Andiamo alla stazione della metro per controllare i prezzi e decidiamo che ci conviene di sicuro il biglietto settimanale per 30€ a testa, il viaggio singolo costa 2,40€ e il giornaliero 7€… mica poco!
Considerato però il tempo e le distanze è sicuro che useremo molto i mezzi pubblici.
Andiamo a dormire lasciando il termostato del riscaldamento sui 7 gradi per mantenere la temperatura sopra allo zero all’interno. La ventola non ha praticamente smesso di funzionare tutta la notte!
Al mattino avevamo i 7 gradi voluti, ma era ghiacciata comunque l’acqua nei tubi della cucina, per fortuna che ci portiamo 30 litri in taniche di riserva, cosi perlomeno risolviamo il problema temporaneamente.
Facciamo colazione e andiamo a fare un giro in centro, sempre lasciando il riscaldamento acceso con il termostato sui +5.

Germany, BerlinGermany, Berlin

Facciamo i turisti tutta la giornata e cerchiamo di abituarci alla temperatura, come se non bastasse c’è pure vento… Quando torniamo al camper ci rendiamo conto che nel parcheggio ci sono almeno 3-4 gradi in meno rispetto alla città, probabilmente perchè è troppo esposto. Decidiamo così di spostarci in una delle strade residenziali vicine per trovare un po’ di riparo.
Germany, BerlinTroviamo un bel posticino [52.51138,13.25921], questa volta vicino alla fermata del metro di Heerstrasse. Da qui non ci sposteremo fino alla partenza.
In effetti durante la notte il riscaldamento si dà meno da fare, ma le condizioni continuano a non essere proprio ideali. Per cucinare devo sgelare la bottiglia dell’olio d’oliva che è diventato come burro!
Il giorno dopo comincia a nevicare forte e in poche ore tutto tutto diventa bianco, e poi comincia a gelare… che divertimento.
Il problema più grosso alla fine però non è stata l’acqua, ma la batteria, che con la ventola del riscaldamento a pieno ritmo, al quinto giorno ha cominciato a cedere, obbligandomi a mettere in moto per ricaricarla almeno una ventina di minuti ogni sera.
Per il resto ci siamo comunque goduti la città come meglio potevamo, ghiaccio permettendo…

Germany, BerlinGermany, BerlinGermany, Berlin
Germany, Berlin

Visita d’obbligo a vedere la galleria di graffiti sui resti del muro

Germany, BerlinGermany, BerlinGermany, Berlin

Il museo del cinema nel complesso di Potsdamer Platz, dove si tiene anche la Berlinale lo consiglio anche ai meno appassionati. L’entrata costa 7€ e ci si passano un paio d’ore senza accorgersene, peccato che sia vietato fotografare all’interno. Anche l’esterno però non è male…

Germany, Berlin
Germany, BerlinGermany, Berlin
Germany, Berlin

La piazza dello Zoologischer Garten non ha molto da mostrare, a parte l’interessante chiesa Kaiser Wilhelm Memorial o meglio quello che ne resta…
Germany, Berlin
Germany, Berlin

Immancabile la classica porta di Brandeburgo, uno dei simboli della città

Germany, BerlinGermany, Berlin

Il memorial per l’olocausto, impressionante, anche se l’ho trovato un po’ freddino… non mi ha convinto molto.

Germany, BerlinGermany, BerlinGermany, Berlin

Visita al palazzo del governo, con la favolosa cupola progettata da Norman Foster. La visita è gratuita, ma possibile solo con prenotazione che si può fare via internet. Da non perdere!

Germany, BerlinGermany, Berlin
Germany, Berlin
Germany, BerlinGermany, Berlin
Germany, Berlin

L’isola dei musei e annesso duomo si era trasformata in una pista di pattinaggio su ghiaccio naturale. Ci siamo limitati a ammirarli dall’esterno.

Germany, Berlin
Germany, Berlin
Germany, BerlinGermany, Berlin

…e poi cerano questi tubi dappertutto, molto fotogenici, che all’inizio mi hanno incuriosito parecchio, poi cercando su internet ho finalmente scoperto a cosa servono: nel sottosuolo della città c’è molta acqua, i tubi servono per trasportare quella che affiora dai siti in costruzione e a riversarla nei canali. Svelato il mistero 😉

Germany, Berlin
Germany, Berlin

Ultimo giorno siamo andati a visitare il mercatino delle pulci di Mauerpark, dove si trova veramente di tutto, spesso anche dallo stesso venditore!

Germany, Berlin

Epilogo: malgrado le temperature estreme, non abbiamo sofferto il freddo più di tanto. L’unico danno al camper è stata la doccetta del bagno, che ghiacciandosi si è spaccata. Per il resto nessun altro problema. Berlino è una città interessante, ma come tutte le grandi città è dispersiva e gli spostamenti portano via un sacco di tempo. In più, direi anche che non è molto accogliente e questo è dovuto al fatto che i berlinesi sono piuttosto scontrosi e per la maggior parte si rifiutano di fare il minimo sforzo per parlare qualsiasi lingua che non sia la loro…
Insomma non ci ha entusiasmato più di tanto, ma valeva la pena di vederla… per adesso per noi è ora di tornare verso climi più umani!

Verso Berlino!
Bamberga e l'esperienza in Germania
Condividi questo post
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *